Il 17 settembre 2019 è iniziata la fase a gironi della Uefa Champions League mentre giovedì 19 è stata la volta dell’Europa League! Dopo vari turni preliminari iniziati questa estate e che hanno visto protagoniste moltissime squadre europee è arrivata l’ora di iniziare a fare sul serio con le sei giornate della fase a gironi. Questa fase delicata che decreterà i 16 team che proseguiranno nella fase a eliminazione diretta e gli 8 che “retrocederanno” in Europa League e le 24 compagini che faranno parte dei “trentaduesimi di finale” della Uefa Europa League inizierà oggi e terminerà giovedì 12 dicembre: come sempre ci saranno molte conferme e qualche sorpresa che solo queste competizioni dall’enorme blasone riescono a regalare a noi appassionati di calcio.

Le italiane a partecipare alle coppe europee sono sei: la Juventus campione d’Italia (prima fascia e testa di serie italiana), Napoli, Inter e Atalanta (rispettivamente seconda, terza  e quarta classificata della passata stagione e terminate in ordine dalla seconda alla quarta e ultima fascia, con i bergamaschi alla loro prima apparizione su questo palcoscenico unico al mondo) per quanto riguarda la Champions League e Lazio e Roma (entrambe in prima fascia per il migliore Ranking Uefa) per quanto riguarda l’Europa League con la Roma “ripescata” per la mancata partecipazione del Milan alla fase a gironi a seguito dei problemi economici della società e con il Torino eliminato all’ultimo turno di qualificazione dal Wolverhampton.

I DATI ANTEPOST DELLA FASE A GIRONI

Ma che fine faranno le nostre sei italiane in questa fase a gironi? Una prima risposta è possibile interpretarla dalle quote antepost offerte dai vari bookmaker italiani.

Nella foto qui a sinistra abbiamo le quote antepost relative al passaggio turno delle squadre italiane aggiornate dopo il primo turno della fase a gironi. Neanche a farlo apposta le squadre che hanno fatto bene nella prima gara (Napoli e Juventus) hanno la quota bassissima, quasi ingiocabile. Questo è un forte segnale che danno i bookmaker riguardo la possibilità di vedere almeno due italiane alla fase a eliminazione diretta. Le quote di 1,08 e 1,06 di Napoli e Juventus potrebbero addirittura essere rimosse dal gioco (si parla della chiusura del mercato e della relativa accettazione delle giocate) nel caso di un ennesimo risultato utile che blinderebbe la qualificazione (si sta parlando anche di un eventuale secondo posto). Le altre due italiane hanno visto schizzare le loro quote a valori decisamente interessanti. Iniziamo con l’Inter che dalla quota di apertura di 1.90 (Qualificata? SI) è passata a 2,35. L’impresa sembra proibitiva per la squadra di Conte che dovrà affrontare Barcellona e Borussia Dortmund: in caso di due esiti negativi dovrà ripiegare sull’Europa League e lasciare la Champions visto che le probabilità di passare il turno si ridurrebbero quasi a zero. Per quanto riguarda l’Atalanta, a vedere le quote, la missione qualificazione sembrerebbe ancora più difficile: per arrivare seconda dovrebbe vincere le due gare in casa, sperare che il City non faccia sconti a nessuno e riuscire a prendere qualche punto nella gara in Ucraina contro lo Shaktar. La quota di 2,45 ingolosisce più dell’Inter visto che a differenza dei nerazzurri i bergamaschi devono fronteggiare solo il Manchester City come testa di serie mentre l’Inter ha un girone complicato dove con la squadra più debole ha lasciato per strada due punti fondamentali per impensierire la squadra tedesca nella lotta al secondo posto (il primo è occupato dal Barcellona, salvo grandi sorprese).

L’ANALISI DELLE PARTITE DELLE SEI ITALIANE

ATALANTA – SHAKTAR DONETSK (Martedì 1/10 ore 18:55)

Dopo il sonoro 4-0 di Zagabria contro la Dinamo di due settimane fa, e che ha compromesso parzialmente anche la qualificazione alla fase finale della competizione, l’Atalanta sembra aver cambiato marcia dopo una prova di carattere recuperando la gara casalinga contro la Fiorentina (da 0-2 a 2-2) e le belle vittorie dell’Olimpico (contro la Roma per 0-2) e di Reggio Emilia con un sonoro 1-4 (4 gol fatti nei primi 35 minuti di gioco!) contro un Sassuolo non irresistibile. Al Meazza arriverà uno Shaktar che ha dalla sua l’esperienza in competizioni importanti come la Champions e la necessità di fare punti dopo il ko casalingo contro il City per 0-3. Entrambe le squadre giocheranno a viso aperto e piuttosto che sbilanciarsi su uno dei tre segni, quello che vi consigliamo è il Goal a quota 1,65.

 

JUVENTUS – BAYER LEVERKUSEN (Martedì 1/10 ore 21:00)

Quanto peserà mentalmente l’impegno di domenica sera contro l’Inter nell’economia di questo match di Champions? Questa è una delle variabili che potrà influire in questa partita che per la Juventus è di vitale importanza: chiudere questi primi due match da imbattuta e a 4 punti in classifica sarebbe fondamentale per proseguire in scioltezza il percorso nel suo girone con l’Atletico sempre in agguato della prima posizione di classifica. Noi pensiamo che la Juventus abbia la personalità necessaria per gestire la pressione e questi eventi importanti a livello europeo e contro un Bayer battuto a sorpresa all’esordio dalla Lokomotiv Mosca ci aspettiamo i tre punti senza se e senza ma. L’1 a quota 1,50 rappresenta una fissa; in alternativa è buona la combo 1x+Multigoal 2-4 a quota 1,70.

 

GENK – NAPOLI (Mercoledì 2/10 ore 18:55)

Tutti pensavano che il Napoli non ce la dovesse fare contro il Liverpool e che dovesse battere in scioltezza il Cagliari, ma così non è stato. A far tornare tutto l’ambiente Napoli con “i piedi per terra” dopo il 2-0 inflitto ai campioni d’Europa del Liverpool ci ha pensato un colpo di testa di Castro nella serata di mercoledì scorso. A distanza di due settimane e dopo il sofferto successo nel lunch-match contro il Brescia torna la Champions con un incontro alla portata dei ragazzi di Ancelotti contro un Genk capace di prenderne 6 dal Salisburgo nella gara di apertura di UCL e di farsi pareggiare dal St. Truiden sabato sera ( da 0-3 a 3-3!). Forse stavano già pensando al Napoli? Non lo sapremo mai. Quello che sappiamo per certo è che il divario in campo sarà veramente ampio con il Napoli pronto a puntare ai 3 punti: il 2 è a quota 1,43 mentre il Multigoal 3-6 è a quota 1,60.

 

BARCELLONA – INTER (Mercoledì 3/10 ore 21:00)

Per l’Inter è arrivato l’avversario più arduo da affrontare e superare, il Barcellona. La squadra di Conte arriva da una striscia di 6 vittorie consecutive in campionato con soli 2 gol subiti ma dal deludente 1-1 contro lo Slavia Praga (rischiava addirittura di perderla…). E qui purtroppo non stiamo in Serie A: la Champions è una competizione dove nulla è scontato e dove prendere sottogamba l’avversario può condizionare negativamente il match. Secondo noi l’Inter non ha ancora la forza di fronteggiare un’avversaria come il Barcellona che non vorrà pareggiare nuovamente dopo lo 0-0 di Dortmund (con il Borussia che meritava di vincerla). Vincere questo match per il primato dei blaugrana è fondamentale e anche senza Messi l’1 a 1,60 non è niente male.

 

WOLFSBERGER – ROMA (Giovedì 3/10 ore 18:55)

Passiamo all’Europa League e alla Roma che dopo il netto 4-0 contro il Basaksehir andrà in Austria a far visita al Wolfsberger. In campionato ha battuto il Lecce per 1-0 in trasferta riscattando il ko contro l’Atalanta del turno infrasettimanale di mercoledì scorso e tornando a ridosso delle posizioni importanti in classifica. I padroni di casa, terzi in campionato e reduci dal deludente 2-2 casalingo contro il Tirol di domenica ma il risultato più importante l’hanno ottenuto proprio all’esordio in Europa League andando a battere in casa i tedeschi del M’Gladbach per 0-4! Il livello delle due squadre è nettamente “pro Roma” con la squadra di Fonseca che se dovesse vincere darebbe un’accelerata importante verso il primo posto del Gruppo J: per i bookmaker il 2 dovrebbe concretizzarsi a 1,70 ma a noi piace molto il Multigoal 2-4 a 1,50.

 

LAZIO – RENNES (Giovedì 3/10 ore 21:00)

Concludiamo l’analisi delle italiane in Europa League con la Lazio che all’Olimpico affronta il Rennes. I biancocelesti vincono dalla goleada di domenica (4-0 contro il Genoa) e da una prestazione che ha lasciato tutti contenti: la tifoseria soddisfatta del riscatto contro i cugini dell’Inter e del bel gioco e la squadra che sembra aver ritrovato la compattezza di un tempo con ben quattro marcatori a referto (significativo l’abbraccio di Immobile ad Inzaghi in occasione del quarto gol, dopo le varie polemiche…). Il Rennes occupa l’ottava posizione in campionato e viene dal buon pareggio, per 1-1, di Marsiglia. In classifica nel Gruppo E la Lazio è ferma a zero punti, merito del ko di Cluj mentre il Rennes ha pareggiato con il Celtic: per il pronostico l’1 è una fissa e alla quota di 1,55 merita attenzione.

 

COSA GIOCARCI NEI PROSSIMI TRE GIORNI?

Il modo migliore di seguire le partite di Champions ed Europa League delle nostre italiane è quello di creare due multiple: la prima sarà di quota 2,00 dove punteremo metà del budget a disposizione mentre la seconda avrà una quota decisamente più alta (13,02) per puntare a una vincita un po’ più sostanziosa. Giochiamo in questo modo: volendo giocare 10€ vi consigliamo di puntare 5€ sul raddoppio in modo da recuperare le spese (in caso di vincita) e gli altri 5€ sulla seconda multipla composta con tutte le sei gare analizzate nell’articolo. Seguiteci anche sulle nostre piattaforme social (Facebook e Instagram) dove pubblicheremo altre bollette con le gare delle ore 21.