Il 17 settembre 2019 è iniziata la fase a gironi della Uefa Champions League mentre giovedì 19 è stata la volta dell’Europa League! Dopo vari turni preliminari iniziati questa estate e che hanno visto protagoniste moltissime squadre europee è arrivata l’ora di iniziare a fare sul serio con le sei giornate della fase a gironi. Questa fase delicata che decreterà i 16 team che proseguiranno nella fase a eliminazione diretta e gli 8 che “retrocederanno” in Europa League e le 24 compagini che faranno parte dei “trentaduesimi di finale” della Uefa Europa League inizierà oggi e terminerà giovedì 12 dicembre: come sempre ci saranno molte conferme e qualche sorpresa che solo queste competizioni dall’enorme blasone riescono a regalare a noi appassionati di calcio.

Le italiane a partecipare alle coppe europee sono sei: la Juventus campione d’Italia (prima fascia e testa di serie italiana), Napoli, Inter e Atalanta (rispettivamente seconda, terza  e quarta classificata della passata stagione e terminate in ordine dalla seconda alla quarta e ultima fascia, con i bergamaschi alla loro prima apparizione su questo palcoscenico unico al mondo) per quanto riguarda la Champions League e Lazio e Roma (entrambe in prima fascia per il migliore Ranking Uefa) per quanto riguarda l’Europa League con la Roma “ripescata” per la mancata partecipazione del Milan alla fase a gironi a seguito dei problemi economici della società e con il Torino eliminato all’ultimo turno di qualificazione dal Wolverhampton.

 

L’ANALISI DELLE PARTITE DELLE SEI ITALIANE

NAPOLI – GENK (Martedì 10/12 ore 18:55)

Siamo giunti all’ultima gara per il Napoli in questo Gruppo E, uno dei raggruppamenti che ancora non offre una situazione delineata: potrebbe succedere di tutto e di più! Abbiamo il Liverpool a 10 punti, il Napoli a 9 e il Salisburgo a 7 con tutte e tre le squadre che hanno la possibilità di vincere il girone: il Liverpool è il logico favorito al primato anche se affronterà il Salisburgo, in cerca di punti preziosi, in trasferta mentre il Napoli se la vedrà con il Genk che ormai non ha più nulla da chiedere alla competizione. Ci aspettiamo un successo netto degli uomini di Ancelotti per ipotecare il passaggio del turno alla fase finale del torneo, magari passando come primo classificato (se il Liverpool non dovesse vincere in Austria). Le quote sono davvero molto basse per il segno 1 (1,15) mentre per l’Over 2,5 si arriva a 1,30: la quota migliore è della combo 1+Multigoal 2-5 che arriva a 1,50 (ok la goleada ma addirittura 6 gol totali ci sembrano troppi).

 

INTER – BARCELLONA (Martedì 10/12 ore 21:00)

Eccoci alla resa dei conti! Nel Gruppo F si deciderà quale squadra terminerà alle spalle del Barcellona capolista. Chi la spunterà tra Inter e Borussia Dortmund? Diciamolo subito: i nerazzurri possono farcela! Il problema è se aspettare buone notizie da Dortmund (magari un successo o un pari dello Slavia Praga) e accontentarsi di gestire il match o giocarsela a viso aperto contro un Barcellona che non giocherà alla morte ma conoscendo Conte non si accontenterà di subire gli eventi in modo del tutto passivo. Essendo a pari punti con il Borussia conteranno gli scontri diretti che vedono favoriti i nerazzurri indifferentemente dalla differenza reti. Quindi l’imperativo è vincere. Una cosa è certa: se giocheranno come contro la Roma venerdì sera, il risultato potrebbe venire compromesso. Quindi ci aspettiamo una gara giocata a viso aperto con qualche gol da entrambe le squadre: il pronostico che più ci piace è la combo 1X+Multigoal 2-5 a 1,54 ma i più temerari possono provare anche l’1X+Goal a 1,90.

 

SHAKTHAR DON. – ATALANTA (Mercoledì 10/12 ore 18:55)

In quanti pensavano che dopo una partenza con tre sconfitte l’Atalanta avesse ancora una speranza, seppur piccola, di passare il turno? E invece i bergamaschi si giocheranno le loro ultime chance di qualificarsi alla fase finale della competizione nell’ultima giornata del loro Gruppo C sul difficile campo dello Shakthar Donetsk. L’impresa sarà ardua visto che in Ucraina i padroni di casa poche volte sbagliano e le assenze nelle fila dei nerazzurri (soprattutto in attacco): il match si preannuncia molto equilibrato con i tre segni che sono quotati altissimi (il 2 e l’1 si equivalgono a 2,60) con l’unica “certezza” che ci saranno molti gol. Se proprio vogliamo essere patriottici opteremo sul Goal o sull’Over 2,5 ma la quota dell’1X o della combo 1X+Multigoal 2-4, rispettivamente a 1,50 e a 2,20, sono da provare.

 

BAYER LEVERKUSEN – JUVENTUS (Mercoledì 10/12 ore 18:55)

Juventus in crisi? Forse è presto per dirlo ma quando subisci 5 reti in due match senza vincere iniziano a girare i primi malcontenti. Per fortuna questa gara di Champions non conta nulla per il destino dei bianconeri in questa competizione visto che sono saldamente al primo posto del girone e faranno da spettatori alla lotta tra Atletico e Leverkusen per il secondo posto: quindi la trasferta in Germania non inciderà sulla classifica e forse neanche sull’umore della squadra qualora dovesse arrivare una sconfitta. Guardando le quote sono favoriti i tedeschi che giocano in casa e con le motivazioni per sperare ancora nel “miracolo”: nonostante ciò puntare sulla sconfitta della Juventus non è sinonimo di certezza quindi sarebbe meglio optare su un pronostico legato al numero di goal (nonostante la doppia 1X a 1,30 rimane la base) che potrebbe essere non eccessivamente alto (l’Under 2.5 è al raddoppio).

 

RENNES – LAZIO (Giovedì 11/12 ore 18:55)

Passiamo all’Europa League e alla Lazio che dopo essersi sbarazzata della Juventus sabato sera rischia di uscire incredibilmente dalla competizione. Ai biancocelesti servirebbe una vittoria e che il Celtic (già qualificato) vinca a Cluj: ci potrebbe essere anche il classico “biscottone” e quindi un pareggio o una resa totale degli ospiti a discapito della Lazio. Se vogliamo analizzare le quote di questa gara, bancare a 1,85 una squadra che in campionato non sa solo che vincere contro un Rennes non esaltante (anche se in ripresa in Ligue 1) sembra veramente strano: il fattore che condizionerà questa gara sarà dato dalle notizie che arriveranno da Cluj: se i rumeni dovessero chiudere subito la partita allora la Lazio non avrebbe motivazioni per andare a vincere. Quando è così sarebbe meglio optare su una combo o sul numero di gol: in questo senso ci piace molto il Multigoal 2-3 a quota 2,05 (magari la gara finisce 1-1 o 1-2…).

 

ROMA – WOLFSBERGER (Giovedì 11/12 ore 21:00)

Concludiamo l’analisi delle italiane in Europa League con la Roma che ha solo un imperativo: vincere! Il successo sul campo dei turchi del Basaksehir ha indirizzato la squadra della Capitale verso la qualificazione alla fase finale. Per la certezza matematica occorre vincere contro il Wolfsberger ultimo in classifica e con la testa al campionato o altrimenti pareggiare e sperare in un pareggio tra il Gladbach e i turchi: all’Olimpico non assisteremo a tanti calcoli alla classifica ma a una gara all’insegna dei gol. Con l’1 bancato a 1,12 è meglio scegliere o il paraziale/finale 1/1 o l’Over 1.5 primo tempo a quota 2,10.

 

COSA GIOCARE NEI PROSSIMI TRE GIORNI?

Il modo migliore di seguire le partite di Champions ed Europa League delle nostre italiane è quello di creare due multiple: la prima sarà di quota 2,00 dove punteremo metà del budget a disposizione mentre la seconda avrà una quota più alta (8,28) per puntare a una vincita un po’ più sostanziosa. Ecco la nostra strategia: volendo giocare 10€ vi consigliamo di puntare 5€ sul raddoppio in modo da recuperare le spese (in caso di vincita) e gli altri 5€ sulla seconda multipla composta con tutte le sei gare analizzate nell’articolo. Seguiteci anche sulle nostre piattaforme social (Facebook e Instagram) e sul canale Telegram (t.me/giocaeguadagna) dove pubblicheremo altre bollette.